icona Prezioso 2016 99
Ravazzi - Toscana
C: 33 - E: 33 - I: 33
VP: 7.64 - QQ: 8 - ACQ: 7.82
iconaVedi report completo valutazioni produttore
          "Annuario 2021"
iconaAcquista Diploma
icona Tipo
Rosso
icona Tipologia
Blend Rosso
icona Data degustazione
02-10-2019
icona Uve
Sangiovese 50%, Merlot 50%
icona Sensazioni
vino di massima qualità sensibile in ogni sua espressione. La sua tinta è di tal profondità di viola, che il pigmento è quello integro dell'uva alla sua premitura. E il turgor che vi si vede è l'intensità della polpa del frutto che stipa di linfa il suo speziato profumo. Che rende cremoso il tatto e broccato il suo tessuto al palato. Un sapor di rotondità compiuta in cui impossibile è scindere l'acidità dalla morbidezza e dal tannino. Un tondo di mora di sfericità e fragranza perfetta in cui tal sensazioni si susseguono variate con somma armonia. Con una integrtità ossidativa e olfattiva che è la luce cristallina enologica del suo viticolo splendore. Chapeau.
icona Volume bottiglia
0,75 lt
icona Prezzo Operatore franco cantina iva esclusa
da 20 a 50 €
icona Produzione annuale bottiglie
8.000
icona Azienda
Cantine Ravazzi Snc di Ravazzi Alberto e C.
icona Regione
Toscana
icona Indirizzo
Via delle Cantine, 8 - 53040 San Casciano dei Bagni (SI)

Report vini degustati

93

Il Nocio 2019

Ravazzi
04-08-2020
93

Poggetto 2019

Ravazzi
04-08-2020
96

Chianti Riserva 2017

Ravazzi
04-08-2020
94

Poggio Rosa 2019

Ravazzi
04-08-2020
94

Poggio d'Oro 2019

Ravazzi
04-08-2020
96

Borioso Chianti Riserva 2017

Ravazzi
04-08-2020
99

Prezioso 2016

Ravazzi
02-10-2019
94

Iroso 2016

Ravazzi
27-09-2019
94

Rosé 2018

Ravazzi
27-09-2019
91

Chianti 2018

Ravazzi
27-09-2019
93

Biologico Rosso di Toscana 2018

Ravazzi
27-09-2019
93

Vanitoso 2016

Ravazzi
27-09-2019
93

Vignerosse Rosso Toscana 2016

Ravazzi
27-09-2019
93

Unguercio 2016

Ravazzi
27-09-2019
90

Meraviglioso 2015

Ravazzi
26-07-2018
97

Giocoso 2014

Ravazzi
09-09-2016
96

Furioso 2013

Ravazzi
31-05-2016
90

Vin Santo Riserva 2006

Ravazzi
09-09-2015
84

Le Vigne Rosse 2006

Ravazzi
11-06-2009
75

Chianti Agricoltura Biologica 2001

Ravazzi
26-06-2002
icona Telefono
057856008
icona eMail
info@ravazzi.it
icona Web
www.ravazzi.it
icona

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2019

Bicchiere di Toscana di gran classe anzitutto viticola quello di Ravazzi. Estratti densi, mirabile potenza espressiva sempre associate a limpidezza enologica esecutiva. E un gran controllo sull'ossidazione, con il frutto che brilla per la vivida forza prima del suo inintaccato turgore nativo. Gran vino è il Rosé 2017, polposamente suadente, quindi si sale di pregio con il Borioso Chianti Riserva 2015, denso e avvolgente, con il Vignerosse Rosso Toscana 2015, dal binomio potenza-fragranza di qualificante tenore. Ancor più performanti in tale aspetto il Chianti Riserva 2015 e l'Unguercio 2015, entrambi di consistenza e di morbidezza di raro valore. Gran vino è poi l'Iroso 2015, sua la più inossidata e netta, enologica trasformazione, con la sua marasca che rifulge di fiore. Fra i migliori rossi d'Italia si conferma infine il Prezioso 2015. Qui la consistenza massima, la sua perfetta morbidezza palatale son polpa cremosa del contatto e del palato morbidissima armonia. E la sua mora che nera, rifulge inossidata e di potenza speziosa pura. Cahepau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2017

Bicchiere di Toscana dal frutto sovrano quello delle Cantine Ravazzi. Una serie di vini-frutto di impressivo valore, che violastri e bluastri brillano per l'altissimo contemporaneo tenore dei tre parametri qualitativi basali. Consistenza maestosa che è rarissima trovare accordata ad una tale morbidezza gustativa. Fittezza impressiva che ancor più raro è godere a tali livelli di integrità ossidativa, ed enologica esecutiva. Ovunque una pura crema di ciliegia nera e di speziata mora, che nel Furioso 2013, nel Giocoso 2014 e nell'Iroso 2013 al palato giunge con assoluto equilibrio morbido/tannico, con perfetta allora suadenza espressiva. Il Borioso Chianti Riserva 2013 è certi fra i migliori in assoluto della tipologia, e l'Unguercio 2013 è nei profumi di impressionante definizione cristallina. Il migliore è il Prezioso 2013, qui la morbidezza e il nitore son profusi con una concentrazione e una potenza d'assoluta consistenza estrattiva. Uno fra i migliori rossi italiani dell'anno. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2016

Bicchiere dalla media organolettica assolutamente distintiva quello delle Cantine Ravazzi. Una serie di grandi vini tali per la qualità della trasformazione enologica e per la natura dell'uva compositiva. Per giungere alla suadenza speziata del Borioso Chianti Riserva 2012, certo fra i migliori del millesimo e della tipologia: grande pulizia di cantina su fittissima uva. Dal gran frutto anche il Furioso 2010, con i tre vini a seguire di un'altra, ancor superiore categoria. Il Giocoso 2013, spettacolare nella polposità inossidata della sua speziata composta di ciliegia nera, l'Iroso 2012, eccezionale nella triplice fittezza-morbidezza-nettezza che sì armonioso propone. Il migliore svetta fra i più concentrati e piacevoli rossi d'Italia. E' il Prezioso 2012, vino di concentrazione esaustiva, che come non altri brilla per la suadente lucentezza della sua maestosa riserva di mora. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2015

Due vini di assoluta caratura di frutto presentano le Cantine Ravazzi. L'Unguercio 2010, di dolcezza suadente e polposa, di bluastra, inintaccata novità ossidativa in cui la ciliegia nera polpeggia limpida quanto splendente. E il Prezioso 2011, tale di nome e di fatto visto il massimo ammontare di polpa, omore e colore che nella sua confettura di more s'effonde con suadenza e purezza davvero sublime. Una purea di frutto già speziata di suo, e pur nelle cedrosità del rovere più dolce e splendente bilanciatamente ammantata. Uno fra i migliori rossi in assoluto d'Italia ammirato e goduto il suo violastro tesoro di natura, tecnica e aroma. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2014

Tre rossi da sogno e di eccellenza assoluta ci dona Ravazzi. Chapeau. Il Vignerosse Rosso Toscana 2010 con la sua ciliegia nera di illibata fragranza e nettezza d'aroma, con la sua vanigliata dolcezza avvolgente e polposo, suadentissimo si dona. L'Unguercio 2009 accentua la fitezza, la speziosità del profilo non perdendo suadenza e limpidezza espressiva. Capolavoro assoluto e fra i migliori rossi italiani dell'anno è il Prezioso 2010. Tale di nome e di fatto per la favolosa, mirabile, poderosa levigatezza delle sue illibate e cedrose spezie, e per la sontuosa densità della sua pastosa confettura di mora in cui giungono ai sensi sì neramente avvolte. Un incipit e un prosieguo di suadenza di frutto d'incredibile dolcezza espressiva. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2013

È un grande vino il Vignerosse Rosso Toscana 2009 presentato dalle Cantine Ravazzi. Poderosa la ricchezza e la concentrazione estrattiva; armoniosa la sua composizione in polposità e avvolgente suadenza gustativa. Impeccabile la nitidezza del profumo, inintaccata la sua inossidata nerezza nativa. Conseguente naturale e puro, il richiamo alla dolcezza speziata d'una maestosa confettura di mora. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2011

Molto ricchi in consistenza i due vini presentati da Cantine Ravazzi. L'Unguercio 2005 propone con gran forza speziata un frutto di eccellente fittezza, il Chianti Riserva 2007, fra i più rotondi del lotto, è denso, al profumo intenso nella sua composta di visciola dolcemente speziata dal rovere. Un vino di superiore valore analitico e sensoriale, complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2010

Un vino di nitida esecuzione enologica il Chianti 2008 di Ravazzi: pulita, viva, nitida la sua polposa ciliegia. Più ricca di tannino e di spezie quella del Chianti Riserva 2006. Un mix di grande equilibrio fra polposità di prugna e suadenza balsamica del rovere vive invece, con gran potenza, nel Le Vigne Rosse 2006. E la sua morbidezza lo svela vino-frutto dall'indice di piacevolezza avvertitamente superiore. Complimenti a Ravazzi per le sue decise acquisizioni di valore.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2009

Ricchezza e ammaliante dolcezza di sole e di bruno rovere come di consueto presenta il Vin Santo Riserva 2000. Ravazzi ha potenziale che si intravede nel Chianti 2007, vino di buona consistenza, che ancora in morbidezza e integrità ossidativa può salire nei prossimi millesimi.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2008

Di gran consistenza il Chianti Riserva 2004 e il Le Vigne Rosse 2005: vini dall'alto potenziale da sviluppare in fragranza e definizione. Il modello virtuoso è già in casa: che magnifica e polpante nettezza la ciliegia nera del Chianti 2006. Una valente proposta quella di Ravazzi.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2003

Una buona mano enologica rende profumati di frutto ciliegia questi vini. Lievi in estratto ma non amari e fragranti all'olfatto. Vale la ciliegia pura del Chianti Agricoltura Biologica 2001, quella speziata del Le Vigne Rosse 1999. Si può salire sviluppando consistenza.

icona Titolare e Resp. Commerciale
Alberto Ravazzi
icona Enologo
Andrea Bernardini
icona Anno avviamento aziendale
1956
icona Vini prodotti
16
icona Bottiglie prodotte
180.000
icona Ettari totali di proprietá
5
icona Percentuale uve acquistate
90% delle uve
icona Vendita diretta
icona Visite all'azienda
icona Agriturismo
no

OCCASIONI SPECIALI

  • occasioni importanti
  • vini da astemi

GENERICI

  • carne

99

Prezioso 2016

Ravazzi
02-10-2019
98

Prezioso 2015

Ravazzi
04-04-2018
97

Prezioso 2013

Ravazzi
09-09-2016
97

Prezioso 2012

Ravazzi
04-08-2015
97

Prezioso 2011

Ravazzi
12-09-2014
96

Prezioso 2010

Ravazzi
09-09-2013