icona Sfacciato 2018 92
Mossi 1558 - Emilia Romagna
C: 31 - E: 31 - I: 30
VP: 10.2 - QQ: 7.02 - ACQ: 8.61
iconaVedi report completo valutazioni produttore
          "Annuario in corso"
iconaAcquista Diploma
icona Tipo
Rosso
icona Tipologia
Bonarda
icona Data degustazione
15-07-2019
icona Uve
Croatina
icona Sensazioni
di gran carnosità, di gran fittezza questo grande vino, che con il floreale della varietà compositiva dispiegato a suadente sirena, riceve fragrante e inossidato all'olfatto. Subito si passa al tatto, con la papilla linguale che di questa ricca e tramosa soluzione, in viscosità ne coglie il suo denso peso ponderale (così registra la lingua quando il frutto è davvero concentrato: polpa liquida fitta e glicerinosità da fibrosità al contatto). Poi pressochè eccellente in morbidezza il suo sapore, con l'aroma dolcemente armonioso per la suadenza della sua espressione. Chiusura definitivamente persistente, per la potenza e il vigore della sua polposa complessione.
icona Volume bottiglia
0,75 lt
icona Prezzo Operatore franco cantina iva esclusa
fino a 5 €
icona Produzione annuale bottiglie
5.000
icona Azienda
Mossi Aziende Agricole Vitivinicole Srl Società Agricola
icona Regione
Emilia Romagna
icona Indirizzo
Località Albareto, 80 - 29010 Ziano Piacentino (Pi)

Report vini degustati

90

San Lupo Gutturnio Doc Frizzante 2020

Mossi 1558
14-07-2021
92

Impetuoso Gutturnio Superiore 2018

Mossi 1558
14-07-2021
90

Baciamano 2020

Mossi 1558
14-07-2021
90

Sfacciato 2020

Mossi 1558
14-07-2021
92

Vin Santo Le Solane 2008

Mossi 1558
14-07-2021
90

Fulgido 2020

Mossi 1558
14-07-2021
93

Semi Croma Rosé Brut sa

Mossi 1558
14-07-2021
91

Indomita 2020

Mossi 1558
14-07-2021
90

Congedo Gutturnio 2016

Mossi 1558
14-07-2021
90

Travolgente Malvasia Frizzante 2019

Mossi 1558
23-07-2020
88

Ca' del Morino Brut sa

Mossi 1558
23-07-2020
90

Contro Tempo Brut 2018

Mossi 1558
23-07-2020
91

Rosamata sa

Mossi 1558
15-07-2019
90

Fox Trot Gutturnio Frizzante 2018

Mossi 1558
15-07-2019
90

Ruggente Bonarda Frizzante 2017

Mossi 1558
02-07-2018
87

Infernotto Riserva Speciale 2011

Mossi 1558
02-07-2018
88

Gutturnio Frizzante 2015

Mossi 1558
04-05-2016
86

Ortrugo dei Colli Piacentini Frizzante 2015

Mossi 1558
04-05-2016
85

Bonarda Colli Piacentini 2015

Mossi 1558
04-05-2016
86

Malvasia Secco Terre Pian del Paradiso 2014

Mossi 1558
25-06-2015
85

Bonarda Colli Piacentini Amabile 2014

Mossi 1558
25-06-2015
85

Rosa di Vigna sa

Mossi 1558
17-06-2015
83

Rosa di Vigna Brut sa

Mossi 1558
03-06-2014
86

Üga d'Ora - Uva d'Oro 2012

Mossi 1558
03-06-2014
88

Malvasia Dolce Spumante 2013

Mossi 1558
03-06-2014
83

Ortrugo Brut 2012

Mossi 1558
03-06-2014
83

Gutturnio Riserva I Ferri 2010

Mossi 1558
30-05-2014
88

Gutturnio Doc Classico Riserva Vigna Riva del Sole 2010

Mossi 1558
12-07-2013
87

Pinot Nero 2010

Mossi 1558
12-07-2013
85

Pinot Nero Rosè Frizzante 2011

Mossi 1558
12-07-2013
85

Gutturnio Classico Superiore 2011

Mossi 1558
12-07-2013
84

Spumante Dolce Violo 2008

Mossi 1558
10-08-2012
82

Ortrugo 2011

Mossi 1558
08-08-2012
86

Gutturnio Classico Riserva 2008

Mossi 1558
08-08-2012
84

Bonarda Tenuta Il Volto Frizzante 2010

Mossi 1558
07-07-2011
83

Colli Piacentini Barbera Doc Frizzante 2010

Mossi 1558
07-07-2011
80

Colli Piacentini Malvasia Doc Secco Frizzante 2010

Mossi 1558
07-07-2011
81

Gocce di Sole Colli Piacentini Malvasia Doc Fermo 2007

Mossi 1558
07-07-2011
82

Colli Piacentini Malvasia Doc Dolce Frizzante 2010

Mossi 1558
07-07-2011
83

Colli Piacentini Pinot Nero Rosè Doc Frizzante 2010

Mossi 1558
07-07-2011
82

Colli Piacentini Chardonnay Doc Frizzante 2010

Mossi 1558
07-07-2011
84

Ortugo Doc Poggio Del Cavallo 2010

Mossi 1558
07-07-2011
85

Bonarda Doc Fermo 2010

Mossi 1558
07-07-2011
82

Gutturnio Tenuta Ca' del Morino 2009

Mossi 1558
15-06-2010
76

Ortrugo Tenuta Ca' del Morino 2009

Mossi 1558
15-06-2010
79

Barbera 2009

Mossi 1558
15-06-2010
77

Poggio del Cavallo Tenuta Ca' del Morino 2009

Mossi 1558
15-06-2010
76

Le Braghette 2007

Mossi 1558
05-06-2008
72

I Sassi di Luna 2004

Mossi 1558
19-06-2006
75

Malvasia Demisec Terre Pian del Paradiso 2005

Mossi 1558
19-06-2006
79

Barbera Tenuta Pizzo Ronco 2004

Mossi 1558
22-06-2005
72

Sauvignon 2004

Mossi 1558
22-06-2005
71

Malvasia Secco Tenuta Cattaruga 2003

Mossi 1558
25-06-2004
68

Cattaruga 2001

Mossi 1558
03-06-2002
icona Telefono
0523860201
icona Fax
0523860158
icona eMail
info@mossi1558.com
icona Web
www.mossi1558.com
icona

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2022

Brillano per la ricchezza del loro estrattivo contenuto i vini di Mossi 1558. Evidentemente ottenuti da uve selezionate con rigore, vista la densità svelata dal Baciamano e dal Fulgido 2020, bianchi di morbida pastosità e di solare ricchezza in glicerina. Aspetto di alta concentrazione amplificato maestosamente dai rossi, con il Congedo Gutturnio 2016, il limpido e avvolgente Impetuoso Gutturnio Superiore 2018 che rivelano potenza e portanza non comuni. Così anche il Vin Santo Le Solane 2008, col suo grado focoso e la sua essenziale dolcezza speziata. Il migliore è il Semi Croma Rosé Brut, vino in cui si apprezzano le eccellenti doti di cantina di questo produttore vista l'inossidata splendenza olfattiva della sua polposa, briosa crema di rosa e d'uva. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2021

In tutti i vini presentati da Mossi 1558 si apprezza la fittezza dell'uva compositiva. La maturità della bacca al raccolto, che tanta morbidezza dona al gusto dell'Indomita 2019, alla polposa uvosità del bianco Baciamano 2019. Campione di enologia esecutiva impeccabile in purezza di trasformazione è la Travolgente Malvasia Frizzante 2019, tale di nome e di fatto nel suo brioso perlare. Di gran potenza tannico-speziata l'Impetuoso Gutturnio Superiore 2017, è il campione di più possente rivelazione. Il migliore in assoluto è il Congedo Gutturnio 2015: non solo concentrato e poderoso in balsamica speziatura, il suo palato svela souplesse morbido-tannica di eccellente tenore. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2020

Tale di nome e d'olfattivo fatto il frutto del Fulgido 2018, bianco d'uvosità linfatica che di fiore risplende. La stessa nitidezza enologica esecutiva che rende il profumo del Fox Trot Gutturnio Frizzante 2018 e del San Lupo Gutturnio Doc Frizzante 2018, di aroma così ciliegiosamente brillante. E l'integrità ossidativa sempre alta, che l'Indomita 2018 di ciliegia nera e viola si avverte linfatico e polpante. Il migliore è lo Sfacciato 2018. Non solo vividamente e cristallinamente intenso al profumo, ma denso e dal sapor morbido il suo cuore di marasca e di mora. Un bicchiere vieppiù eccellente quello di Mossi 1558, complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2019

Che morbida suadenza speziata il Baciamano 2016, che fragranza avvolgente il Fulgido 2017. E poi la briosa uvosità dell'eccellente Travolgente Malvasia Frizzante 2017: nettamente migliorato in termini di integrità enologica esecutiva il bicchiere Mossi 1558. Lo testimoniano i suoi rossi, con il frutto polposo della Ruggente Bonarda Frizzante 2017, quello ancor più turgidamente spumoso del San Lupo Gutturnio Doc Frizzante 2017, la poderosa potenza di ciliegia nera in speziata confettura dello Sfacciato 2016. Il migliore è l'Indomita 2017: non solo di gran consistenza e d'inossidato nitore d'aroma, la morbidezza della sua polpa di amarena al palato è quella del vino di superiore souplesse palatale. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2018

Un assaggio che pone in luce la consistenza diffusamente eccezionale di vini, delle uve di Mossi 1558. Perfino il Gutturnio Doc Frizzante San Lupo 2016 rivela concentrazione superiore alla media della tipologia, con l'Impetuoso Gutturnio Superiore 2016 di mirabile potenza e persistenza d'aroma. Tre i vini d'eccellenza assoluta, il Congedo Gutturnio 2013 2013, balsamico e speziato; il Vin Santo Le Solane 2003 di eccezionale fittezza, una squisita crema essenziale di frutto e di dolci spezie del rovere. Il migliore in assoluto è il Rosamata, passito il cui lampone dispensa sofficità cremose e polpose di squisita, floreale suadenza di gusto e d'aroma. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2017

Ottimo il miglioramento in termini di suadenza e nettezza aromatica posto in frutto dal bicchiere Mossi 1558. Apre un bianco Baciamano 2015 di rara densità e di limpida enologia esecutiva. Quindi la limpidezza floreale dell'Ortrugo dei Colli Piacentini Frizzante 2015, che dona a tale varietà la leggiadria d'aroma virtuosa che qualifica il Prosecco. Vivida e violastra nel suo ciliegioso polpare la Bonarda Colli Piacentini 2015, con il tannico Gutturnio Frizzante 2015 che svela pure questo un profumo di raro nitore enologico trasformativo. Gran vino è infine il migliore, il Fox Trot Gutturnio Frizzante 2015. Mora pura e ciliegia nera nella sua polposa, morbida, integra spuma. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2016

Diversi i lampi di merito d'eccellenza assoluta che pone in frutto il bicchiere Mossi 1558. La suadenza briosa dell'Ortrugo Doc Frizzante 2014, la limpidezza aromatica del Gutturnio Doc Frizzante San Lupo 2014, in gran luce pongono l'enologia esecutiva. La rotondità della Malvasia Secco Terre Pian del Paradiso 2014, la fittezza stupenda del Rosa di Vigna, passito di sontuosa concentrazione, dell'uva nativa evocano la concentrazione e la maturità compiuta al raccolto. Il miglior vino è allora frutto di contemporanea eccellenza di campagna e cantina: l'Infernotto è infatti campione di eccellente potenza, suadenza, nitidezza d'aroma. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2015

La morbidezza diffusa, anche l'ottima enologia, ma l'aspetto che qualifica più di ogni altro il bicchiere Mossi è la natura della sua viticoltura. Che spettacolo di potenza e concentrazione il nerore del Gutturnio Riserva I Ferri 2010, che cremosità di spuma il Rosa di Vigna Brut sa e il Gutturnio Riserva I Ferri 2010. E che suadenza espressiva l'Üga d'Ora - Uva d'Oro 2012 e l'Ortrugo Brut 2012. I migliori risultati in termini di piacevolezza ove più integro e limpido il frutto. Nella suadenza floreale della Malvasia Dolce Spumante 2013, oppure nel migliore in assoluto del tasting, nella Bonarda Frizzante 2013. Qui a pulsare briosa e cremosa ad avvolgere è una mora di assoluta morbidezza espressiva. Di tal suadenza giacché inossidata e limpida in aroma come ancor prima.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2014

Formidabile la ricchezza estrattiva dei diversi vini presentati da Mossi. Uva di prima categoria alla base di campioni di tale fittezza espressiva. Un glicerinoso Pinot Nero Rosè Frizzante 2011, una morbida Bonarda Colli Piacentini Amabile 2012, una carnosa Bonarda Frizzante 2011. Quindi un passito di dolcezza e fittezza eccezionale come il Rosa di Vigna 2005. Ottime le bollicine, con il Gutturnio Doc Frizzante San Lupo 2012 e la Malvasia Dolce Spumante 2012 di avvolgente elevigata spumosità. Di classe il Pinot Nero 2010, dolcemente speziato. Il migliore è il Gutturnio Doc Classico Riserva Vigna Riva del Sole 2010: un gran frutto quanto a maestosità e vigore, una morbidezza palatale rara, un'ottima pulizia enologica esecutiva. Cresce deciso questo bicchiere, bene.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2013

Va anzitutto rilevata la suadenza avvolgente degli spumanti presentati da Mossi. Tanto il Ca' del Morino Brut 2006 quanto l'aromatica Malvasia Dolce Spumante 2010, anche l'Ortrugo Brut 2010 rivelano infatti enologia esecutiva di gran rango con la loro fragranza e nettezza olfattiva. Poi il frutto avvolgente, la marasca della Bonarda Colli Piacentini Amabile 2011 e dell'ancor più turgida Bonarda Colli Piacentini 2011. Vino del tasting il Gutturnio Classico Riserva 2008: di eccezionale consistenza soffia nero, maestoso, puro, il suo fruttoso spessore. Con una scia di balsami di spezie che ne accentua suadenza e volume.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2012

Ottima la morbidezza e più ancora la fittezza dei bianchi di Mossi. Gran potenza di frutto dal Gocce di Sole 2007, campione di balsamica evoluzione speziata. Una gran bella nitidezza enologica esecutiva rivela l'Ortugo Poggio Del Cavallo 2010, suadentemente il più integro fra i bianchi. Gran polpa nera dalla Bonarda Tenuta Il Volto 2010, dall'ancor più limpido e avvolgente Gutturnio Frizzante San Lupo 2010: la più nitida enologia trasformativa quella posta in luce dall'integrità del suo aroma. Vino del tasting la Bonarda 2010: una fra le più performanti della varietà con la sua vivida polposità di visciola e mora. Un bicchiere che cresce deciso in ogni etichetta ed aspetto, quello di Mossi, complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2011

Diversi i vini di ottima piacevolezza presentati da Mossi, una produzione articolata e nutrita il cui denominatore comune è la consistenza e la morbidezza dei vari campioni. Fra i bianchi si beve bene tanto l'Ortrugo Tenuta Ca' del Morino 2009 quanto il Poggio del Cavallo Tenuta Ca' del Morino 2009. Di gran suadenza ciliegiosa il Pinot Nero Rosè 2009, carnoso il Gutturnio Frizzante San Lupo 2009, assai balsamicamente speziato il denso, maestoso Pinot Nero 2007. Sofficemente spumoso l'Ortrugo Brut 2008, di gran bella potenza espressiva. Il vino del tasting è la Bonarda Tenuta Il Volto 2009: qui di marasca e visciola ve ne è davvero tanta, la nitidezza di trasformazione è ottima, e la dolcezza del suo gusto mai stucchevolmente avvertita.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2010

La morbidezza del gusto la miglior dote dei vini di Mossi, in particolare dei rossi. E se l'Ortrugo Tenuta Ca' del Morino 2008 pone in luce una rilevante potenza espressiva, l'estratto della Malvasia Secco Terre Pian del Paradiso 2008 è glicerinoso e fitto. Polpa dolce d'uva spumosa e pura nell'ottima Malvasia Dolce Terre Pian del Paradiso 2008. Di fittezza e consistenza eccellente il Gutturnio Tenuta Ca' del Morino 2007, possente e speziato. I migliori del tasting i due rossi 2008: una Bonarda Tenuta Il Volto 2008 d'immediata piacevolezza sensoriale, un Gutturnio Frizzante San Lupo 2008 di grande rotondità palatale. Vino che ben sostanzia la crescita qualitativa di questo qualitativo bicchiere.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2009

Ottima l'acquisizione di morbidezza del bicchiere Mossi, vini anche più limpidi nella trasformazione enologica. Bianco di potenza superiore il Le Braghette 2007, assai rotondo l'Ortrugo Tenuta Ca' del Morino 2007. Assai performanti i rossi in consistenza e armoniosità suadente del gusto, da sviluppare se è possibile ancor più in fragranza. Dallo speziato balsamico evoluto e possente il Gutturnio Vigna Riva del Sole 2005, l'Infernotto e il maestoso Gutturnio Riserva I Ferri 2005. Non a caso la Bonarda 2007 è il vino migliore: la sua ciliegia nera all'olfatto e al colore ha la forza d'aroma del suo nuovo, intatto turgore.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2008

Si beve bene per via della rotonda e avvolgente, polposa morbidezza del suo ciliegioso sapore la Bonarda Tenuta Il Volto 2006. Per gli appassionati di Pinot Nero sarà davvero un piacere mettere il naso sul netto, nitido, dolcemente, ottimamente ciliegioso 2005 di Mossi. In complesso una produzione che deve riconquistare in turgore per vedere aumentato il valore.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2007

Densi in modo qualificante gli spumanti, l'acme di concentrazione lo rivelano i Gutturnio: il Riserva I Ferri 2003 in particolare di struttura tannica davvero impressionante. Da sviluppare in fragranza i bianchi, con la morbidezza giusta che è quella dell'Ortrugo 2005. Quindi due ottimi campioni, dal frutto polpante e vivo: la più rotonda Bonarda Tenuta Il Volto 2005, la più turgida Bonarda 2005. Cresce in consistenza il bicchiere Mossi.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2006

La consistenza è il parametro qualitativo più nettamente cresciuto del bicchiere Mossi. In avvertito aumento, in particolare dei rossi, anche la nitidezza e la fragranza degli aromi, evidenza di una trasformazione enologica maggiormente curata. Forza con i profumi dei bianchi allora, li si sviluppi in suadenza. Possente fra i rossi il Gutturnio Vigna Riva del Sole 2001, da invecchiare meno a lungo. Assai fragrante l'Uga d'Ora 2004, anche ben tondo. Ottima piacevolezza propone il Gutturnio Frizzante San Lupo 2004: un bel frutto morbido vive in questo vino. Il suo turgore netto, violaceemente, nitidamente avvertito.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2005

Forza con la fragranza e la morbidezza, che questi buoni vini possono acquisire qualità sostanziale rivelando maggiore integrità ed e quilibrio. Le note più valide offerte dal bicchiere Mossi: la densa opulenza del dolce Rosa di Vigna 2001, ancora la concentrazione della Barbera Tenuta Pizzo Ronco 2003, vino anche ben rotondo e pulito. La potenza e la polposità dell'Infernotto s.a., vino focoso e balsamico.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2003

C'è da lavorare su tutti e tre i parametri allo stesso modo. Occorre guadagnare consistenza, morbidezza, pulizia. Il Gutturnio Vigna Riva del Sole 1998, mentoso ai profumi, e il dolce Rosa di Vigna 2000, le migliori espressioni.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2000

C'è da lavorare per vedere tutti e tre i parametri determinanti la piacevolezza salire sostanzialmente. In particolare la definizione dei profumi deve essere migliorata.

icona Titolare
Famiglia Profumo
icona Enologo
Stefano Testa
icona Resp. Commerciale
Irene Cigola
icona Anno avviamento aziendale
2002
icona Vini prodotti
16
icona Bottiglie prodotte
450.000
icona Ettari totali di proprietá
75
icona Percentuale uve acquistate
Solo uve di proprietá
icona Vendita diretta
icona Visite all'azienda
icona Agriturismo
no

SINGOLE PORTATE

  • carni bianche - brasate/salsate/fritte

OCCASIONI SPECIALI

  • occasioni importanti

GENERICI

  • carne

90

Sfacciato 2020

Mossi 1558
14-07-2021
92

Sfacciato 2018

Mossi 1558
15-07-2019
90

Sfacciato 2016

Mossi 1558
02-07-2018