icona Merum Barbera 2016 98
Bellicoso - Piemonte
C: 33 - E: 33 - I: 32
VP: 7.86 - QQ: 7.38 - ACQ: 7.62
iconaVedi report completo valutazioni produttore
          "Annuario 2021"
iconaAcquista Diploma
icona Tipo
Rosso
icona Tipologia
Barbera
icona Data degustazione
15-06-2018
icona Uve
Barbera
icona Sensazioni
il miglior rosso in assoluto d'Italia di quest'anno si propone immigliorabile in due aspetti sensoriali che rarissimo è godere al contempo massimizzati. Equilibrio e consistenza. L'equilibrio ovvero la morbidezza del gusto: un'estrazione equilibrata di polifenoli dalle bucce, ed ecco la sua tramosa, turgida mora fondersi al fittissimo tannino e ai balsami del legno con un'armoniosa, mirabile, delicatissima souplesse gustativa. Un tocco di seta diamante in aroma in un pugno la cui polpa è broccato. La ricchezza della sua composizione è poi massima, e produce colore mirabilmente, possentemente, violaceamente nero, un profumo insondabilmente polposo, una viscosità di contatto, un volume e una persistenza del gusto, che il suo rivelarsi ai sensi è sempre quanto meno cremosamente maestoso. L'integrità della sua livrea la dona la profondissima, vivissima bluastra luce, la nitidezza impressionante, la dolcezza algidamente affilata, la fragranza ossidativa stupenda della sua inossidata mora mentosa e balsamica. Un vino dalle virtù viticole ed enologiche scintillanti in dolcissimi balsami di spezie.
icona Volume bottiglia
0,75 lt
icona Prezzo Operatore franco cantina iva esclusa
da 15 a 20 €
icona Produzione annuale bottiglie
4.500
icona Azienda
Bellicoso Antonio
icona Regione
Piemonte
icona Indirizzo
Fraz. Molisso, 5/A - 14048 Montegrosso d'Asti (AT)

Report vini degustati

93

Amormio Barbera 2019

Bellicoso
22-06-2020
91

Freisa d'Asti 2019

Bellicoso
22-06-2020
99

Merum Barbera 2018

Bellicoso
08-06-2020
88

Chiaroforte Rosato sa

Bellicoso
26-06-2014
84

Grignolino 2009

Bellicoso
14-06-2010
83

Grov Barbera 2006

Bellicoso
21-07-2007
icona Telefono
3201463908
icona Fax
0141953233
icona eMail
antonio.bellicoso@alice.it
icona Web
www.bellicoso.it
icona

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2021

Un amor per la viticoltura che in frutto sì essenziale si esprime. Uve curate con il massimo e selettivo rigore per profondersi in sensazioni tanto dense, morbide, incisive. E trasformate con tale enologico rispetto (ancora amore) da sprigionare integre nel bicchiere il loro visivo, olfattivo e gustativo tesoro. Una marasca violastra inossidata e prima nell'Amormio Barbera 2019; una carnosa visciola nella Freisa d'Asti 2019, stabilmente fra le più consistenti della tipologia. Ma il capolavoro di Bellicoso è la sua Merum Barbera 2018, acme di massa, suadenza e purezza di frutto, d'inviolato valore in turgore, nitore, splendore. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2020

Una Freisa d'Asti 2018 in cui pulsan viola in linfa la visciola e l'amarena. Un Amormio Barbera 2018 in cui la marasca, succosa domina con la sua polpa sì viva. Poi la Merum Barbera 2017 cala nel bicchiere. E la sua violastra, nerastra, bluastra inossidata livrea, subito i nostri sensi veicola alla sua sovrana essenza qualitativa. Un distillato di confettura di mora che della viticoltura e dell'enologia è frutto di applicativa maestria. Sì naturalmente vera, sì tecnicamente mera che per umano saper fare e amor ingenera piacevolezza sì prima.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2019

Doni essenziali della terra e del sole i vini di Bellicoso. L'uva alla sua massima potenza espressiva in tema di olfatto, colore e sapore. Con l'enologia di trasformazione rispettosa e limpida che ci dona il fulgore aromatico della sua nativa livrea, con vene di visciola e fiore nella Freisa d'Asti 2017, con essenza glicerinosa distillata di ciliegia e marasca pura nell'Amormio Barbera 2017. Quindi la Barbera d'Asti Merum 2016, da anni archetipo di varietale riferimento quanto a possanza e purezza e di mora e di viola. Chapeau ad uno dei migliori rossi d'Italia.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2018

Con la Barbera d'Asti Merum 2015 di Bellicoso si tocca la natura. La polpa viola della sua uva, che gronda ancor di pigmento e linfa prima. Solo una spolverata di suadentissime e novissime spezie, a glassar di menta la sua sublimata essenza di mora e flora. Un vino frutto di viticoltura appassionata, d'enologico assoluto, rispettoso nitore. Doti che si rintracciano anche nell'Amormio Barbera 2016, e nella poderosa carnosità d'amarena della Freisa d'Asti 2016. Virtù che rendono il bicchiere Bellicoso fra i più ricchi e puri non solo del Piemonte. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2017

Son pochi i vini in cui la natura s'avverte effondersi senza limiti, macchie e confini. Uno di questi è certo la Barbera d'Asti Merum 2014 di Bellicoso. Nella sua violastra profondità di tinta, di trama e d'ordito, ogni essudato di linfa, di terra, di glicerina e di sole, nella sua polpa densissima s'è stillato con equilibrato e morbido, armoniosissimo spessore. Con la rispettosa limpidezza esecutiva enologica, che nulla ha offuscato od offeso di tal varietale, nativo splendore. Stabilmente fra i migliori rossi d'Italia in assoluto, un vino vertice di vero bagliore. P.S. Con la potenza della viola della Freisa d'Asti 2015, l'integrità della marasca dell'Amormio Barbera 2015, a confermare l'eccellenza viticola ed enologica d'una sì appassionata applicazione.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2016

L'essenza del frutto al suo stadio di polposità più pura. Effetto mirabile di minuziosa tecnica e di esemplare natura. La suadenza della visciola della Freisa d'Asti 2014, carezza di marasca pura. Il cremoso turgor della prugna e della viola dell'Amormio Barbera 2014, frutto di magnifiche uve e di rispettosissima cantina. Con la immigliorabile armoniosità e concentrazione del Barbera d'Asti Merum 2013, a porgere l'archetipo in fittezza e morbidezza di questa varietà di uva. Stabilmente fra i migliori rossi d'Italia in assoluto, questo capolavoro di Bellicoso, dell'uomo, della terra e del frutto, la massima espressione in omor, competenza e passione. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2015

Bellicoso esalta e celebra la varietà Barbera. Lo fa anzitutto nelle uve quindi nella lor trasformazione in vini. Prende così allora naturale e tecnica vita un capolavoro come la sua Barbera d'Asti Merum 2012, un vino che nel suo denso e pastoso mare di frutto illibato scolpisce di quest'uva il nuovo archetipo varietale: prugna, marasca e viola, con inusitata, inintaccata splendenza e intensità d'aroma. Come una forza porosa e pigmentata ancestrale, che senza alcuna macula libera il suo tesor d'aroma con definizione e morbidezza fenomenale. Un vino immancabile di assoluto livello mondiale. Poi una bella ciliegia carnosa nel Chiaroforte Rosato, una visciola croccante e carnosa nella Freisa d'Asti 2013. Chiude un altro gran vino, l'Amormio Barbera 2013: la sua triplice morbidezza-nettezza-freschezza è da vero campione. Chapeau a Bellicoso per il Merum e per il pregio complessivo della produzione.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2014

Ai vertici qualitativi della Barbera, posto a sè meritano i vini di Bellicoso. Siamo infatti ad un livello di consistenza, equilibrio, più di tutti di integrità di frutto e d'aroma di valenza davvero esaustiva. Una corposità glicerinosissima, sapida, tannica, ma in cui ogni spora diversa dalla polposa morbidezza prima, da essa risulta comunque avvolta in armoniosa suadenza espressiva. E la linfa e la clorofilla pura, dell'uva e del rovere, nella sua Barbera d'Asti Merum 2011 raggiungono vertici di verginità e inossidatezza sovrana. Il miglior rosso italiano dell'anno per la sua piacevolezza di mora e di viola sì vere. Splendido anche il frutto di un altro gran vino, l'Amormio Barbera 2012, questo di purezza e polposità davvero primariamente dell'uva. Un vino di integrità enologica esecutiva di turgore e definizione cristallina. E la ciliegia del Chiaroforte Rosato 2012, la visciola della Freisa d'Asti 2012, anche queste di mirabile fruttosità d'aroma. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2013

Qui si raccoglie un'uva di assoluta concentrazione estrattiva-compositiva. Si veda la tinta dell'Amormio Barbera 2011: ogni stilla di linfa in colore che c'era da suggere, estrarre e pigmentare, è qui distillata, concentrata e fusa nel suo detonante nerore. Vero manto di polpa anche al granuloso successivo vaglio tattile-papillare. Si senta la prugna amarascata nella Freisa d'Asti 2011 sì lirica profondersi e sì viola profumare. E il vello di glicerina che del Chiaroforte Rosato 2011 avvolge in spirito il lampone. Poi si arrivi alla Barbera d'Asti Merum 2010, e attenti ci si congiunga al suo primo, profondo, essenziale aroma di puro fiore. Il suo morbido e integro espandersi nel suo luminoso e cristallino frutto signore: una mora che pur dopo minuti in aroma continua dolce a vibrare. Fra i migliori rossi d'Italia, capolavoro di questo mirabile produttore.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2012

Produttore piccolo ma di enormi capacità Bellicoso. Campagna e cantina da vertice per giungere agli standard analitici e tecnici implicati nella produzione del suo Barbera d'Asti Merum 2009: stabilmente fra i rossi migliori d'Italia, un fuoriclasse assoluto che illumina e che celebra la varietà compositiva. Che la rivela ai suoi massimi livelli di fittezza, morbidezza e limpidezza d'aroma. C'è il fiore in questo gran vino, un monumento di ricchezza e natura dalla profumosità, dalla naturalezza di frutto assolutamente impressiva. E un gran vino è anche la versione più immediata e spontanea: l'Amormio Barbera 2010 con la sua ciliegia nera in confettura di purezza illibata. Splendida anche la Freisa d'Asti 2010, di gran turgore come il morbido Chiaroforte Rosato. Complimenti.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2011

Complimenti ed onore a questo produttore capace di portare la Barbera ai suoi massimi varietali espressivi. È un vino di tale naturalissima maestosità di frutto il Barbera d'Asti Merum 2008 che i pur morbidi e polposi Grignolino 2009, il delicatissimo Freisa d'Asti 2009, il ciliegioso, nitido Amormio Barbera 2009 è come se brillassero ombreggiati dalla sua ancor più luminosa, altissima luce. Un frutto che sibila infatti purissimo il suo aroma. Una viola per mora di nitidezza, clorofillosità, e pulizia essenzialmente sopraffina. Virtù stupendamente armoniose quanto massimamente fitte che lo eleggono fra i migliori rossi in assoluto dell'anno. Chapeau a Bellicoso per questo naturalistico e tecnico conseguimento.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2010

Denominatore comune virtuoso del bicchiere Bellicoso la favolosa ricchezza dell'uva. La Freisa d'Asti e il Grignolino 2008, altrove varietà ben lievi, qui glicerinose essenze dell'uva. Ottima anche la loro nitidezza di trasformazione, con la morbidezza del gusto ancora da promuovere e ulteriormente da stondare. Sontuose le Barbera, di gran carnosità e di novissimo turgore l'Amormio Barbera 2008, di eccezionale caratura qualitativa la Barbera d'Asti Merum 2007. Qui ci troviamo di fronte ad un capolavoro anzitutto della natura. Un vino di consistenza impressiva, di morbidezza effusiva e d'integrità enologica di rara limpidezza esecutiva. Uno fra i migliori rossi dell'anno, fuoriclasse assoluto per l'essenziale concentrazione della sua bacca nativa. Chapeau.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2009

Qualsiasi tasting nobilitato da un incontro con un'entità organolettica quale la Barbera d'Asti Merum 2006 di Bellicoso non può che destare impressivo stupore. Chapeau a questo produttore per una realizzazione tanto stupendamente massiva, tanto morbida, tanto enologicamente illibata e perciò sì naturalmente rappresentativa. La sua massa di mora ha la speziata dolcezza d'un fiore. Un vino di valore assoluto fra i migliori rossi dell'anno.

Commento conclusivo - Annuario migliori vini italiani 2008

Fragolosa la natura rispettata del Grignolino 2006, ha magnifica concentrazione il Grov Barbera 2006, di viva e fragrante fruttosità. L'Amormio Barbera 2006 è massivo e capace di felpatamente incedere e cingere la bocca con la sua netta vena linfacea. Bellicoso mostra qualità, che nel bicchiere sensorialmente si rivela.

icona Titolare
Antonio Bellicoso
icona
Enologo e Responsabile Commerciale)
icona Agronomo
Antonio Marino
icona Anno avviamento aziendale
2003
icona Vini prodotti
4
icona Bottiglie prodotte
15.000
icona Ettari totali di proprietá
4
icona Percentuale uve acquistate
Solo uve di proprietá
icona Vendita diretta
icona Visite all'azienda
icona Agriturismo
no

SINGOLE PORTATE

  • carni rosse - arrosto
  • formaggi freschi
  • legumi
  • pasta/riso con salse di panna e formaggi
  • pizze/focacce/torte salate

OCCASIONI SPECIALI

  • occasioni importanti
  • vini da astemi

PIATTI REGIONALI

  • Piemonte

GENERICI

  • carne

99

Merum Barbera 2018

Bellicoso
08-06-2020
99

Merum Barbera 2017

Bellicoso
14-06-2019
98

Merum Barbera 2016

Bellicoso
15-06-2018
98

Merum Barbera 2015

Bellicoso
25-05-2017
98

Merum Barbera 2014

Bellicoso
02-05-2016
98

Merum Barbera 2013

Bellicoso
29-05-2015
99

Merum Barbera 2012

Bellicoso
16-06-2014
98

Merum Barbera 2011

Bellicoso
13-06-2013
96

Merum Barbera 2010

Bellicoso
05-06-2012
96

Merum Barbera 2009

Bellicoso
31-05-2011
97

Merum Barbera 2008

Bellicoso
26-05-2010
96

Merum Barbera 2007

Bellicoso
03-06-2009
95

Merum Barbera 2006

Bellicoso
05-07-2008